Avvisi

CALL FOR PAPERS

METAXY: FILOSOFIA, ARTE E RICONOSCIMENTO

PEER-REVIEWED SCHOLARLY JOURNAL

www.metaxyjournal.com

Presentiamo call for papers per il primo numero di «Metaxy: filosofia, arte e riconoscimento», rivista scientifica internazionale edita da Città Nuova Editrice di Roma, promossa dal gruppo internazionale di ricerca Arte e riconoscimento” del Centro di studi interdipartimentale International Human-being Research Center (IHRC), con sede presso l’Università degli studi di Perugia. Al centro degli interessi scientifici e culturali della rivista, c’è la considerazione dellarte quale luogo di emergenza e manifestazione delle potenzialità che luomo, in ogni epoca, ha messo in atto per rifigurare nuovi mondi e per affermare la loro consistenza etico-pratica attraverso le diverse forme dellimmaginazione creatrice. Per questo essa è propriamente spazio o dato relazionale originario: essa rappresenta e configura, per il pensiero, il luogo di unontologia della relazione entro il quale si realizza un reale dialogo interdisciplinare e lincontro tra i saperi.

La via che il Centro di studi HIR e la rivista «Metaxy: filosofia, arte e riconoscimento» intendono aprire, sostiene il ripensamento e la rilettura di alcune strade tracciate precedentemente da prospettive differenti, ed è orientata alla considerazione dellarte in tutte le sue forme (poesia, arti visive, letteratura, musica, teatro e danza) in quanto manifestazione e forma sensibile rivelativa delle profonde istanze dellumano e, pertanto, luogo di riconoscimento di questultimo. Il nesso tra arte e riconoscimento indica, in questa prospettiva, il considerare larte stessa come un metaxy che non è soltanto un intermediario, bensì il luogo della mediazione o meglio di relazioni: spazio in cui il lavoro delluomo ri-assume e continua ad assumere loriginario senso di ri-creazione di un mondo dato, di ri-visitazione di questultimo e delle tracce che lumano stesso vi ha lasciato. Spazio originario in cui accade il nostro stare al mondo come circolazione del senso secondo una forma partecipativa condivisa e inappropriabile.

La rivista accoglie contributi orientati alle linee di ricerca di cui sopra, con particolare attenzione a: il valore dei luoghi dell’arte e lo spazio dell’arte; le dinamiche dell’ascolto con riferimento ai termini e parole chiave silenzio, sacro, mistica, natura, dimensione interiore riferiti alle produzioni umane; il dato dell’arte come luogo di partecipazione, inclusione sociale e integrazione delle culture; le forme di narrazione e cultura come spazi di riconoscimento dell’umano. Infine, e fondamentalmente al centro degli interessi della rivista c'è l’arte (dato relazionale originario) e i luoghi dell’arte, (spazi museali, installazioni e opere) che si configurano come “spazi” per ripensare la cultura quale luogo di costante attestazione/ridefinizione di forme e modelli di umanesimo. Contributi specifici potranno quindi riguardare anche “letture” e prospettive aperte da specifiche produzioni e concernere anche recensioni di monografie, esposizioni, eventi.

«Metaxy» ha periodicità annuale, cui affianca la pubblicazione di numeri speciali o quaderni su temi di ricerca specifici e pubblica con il modello editoriale gold open access. La rivista seleziona e accoglie contributi che dialogano interdisciplinarmente con i temi di cui sopra, con proposte originali in forma di saggi e recensioni, sottoposti a double-blind peer review.

«Metaxy» rispetta lindipendenza della ricerca scientifica e delle scelte adottate dai comitati editoriali, a tal fine, in ogni fase del processo di pubblicazione adotta le linee guida del Committee on Publication Ethics.

Direttore / Editor in Chief: Massimiliano Marianelli Comitato editoriale/ Editorial Board:

Alvaro Abellán (UFV, Madrid); Luca Alici (Unipg, Perugia); Cecilia Avenatti de Palumbo (UCA, Buenos Aires); Nadia Barrella (UniCampania); Filipe Campelo (UFPE, Recife); Alessandro Clemenzia (Ftic, Firenze); Giuseppe DAnna (Unicatt, Milano); Emilio Delgado Martos (UFV, Madrid); Reynner Franco (USAL, Salamanca); Gianluca Garelli (Unifi, Firenze), Javier Roberto González (UCA, Buenos Aires); Guillermo Gómez-Ferrer Lozano (UCV, Valencia); Domingo Hernández (USAL, Salamanca); Aude Jeannerod (UCLy, Lyon); Fabio Marcelli (Unipg, Perugia); Giancarlo Marchetti (Unipg, Perugia); Catalina Martin Lloris (UCV, Valencia); Marco Martino (IUS Sophia, segretario); Serena Meattini (Unipg, Perugia); Giovanni Morrone (UniCampania); Marco Moschini (Unipg, Perugia); Chiara Pesaresi (UCLy, Lyon); Elena Rapetti (Unicatt, Milano); Riccardo Rezzesi (UCLy, Lyon); Orsola Rignani (Unifi, Firenze); Elisa Rubino (Unisalento); Laura Sanò (Unipd, Padova); Ludovico Solima (UniCampania); Paolo Valore (UniMi, Milano); Dominique Vinay (UCLy, Lyon); Christine Zyka (Newman Institute for Catholic Studies, Uppsala).

Segreteria di redazione / Editorial Secretariat: [email protected]

Proposta di saggi inediti

Scadenza: 31 maggio 2022

La rivista accetta e seleziona saggi inediti redatti in una delle seguenti lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco, portoghese con unestensione massima di 50.000 caratteri spazi inclusi. I contributi proposti per la pubblicazione devono essere inviati alla mail [email protected], in duplice copia: una copia del testo in formato pdf anonimo e senza alcun riferimento allautore; una copia del testo in formato word, comprensivo dei dati dellautore (nominativo, affiliazione e ruolo ricoperto). I contributi inviati devono seguire le norme redazionali della rivista Metaxy.

Il contributo deve includere un abstract bilingue (lingua scelta per la redazione del testo e lingua inglese) che non superi i 1000 caratteri spazi inclusi e da cinque parole chiave in lingua inglese

La selezione dei saggi viene effettuata secondo double-blind peer review.

Linvio del testo deve essere corredato da una dichiarazione da parte dell’autore, in grado di attestare che il contributo non è stato pubblicato e non è stato sottoposto a valutazione con esito positivo in altre sedi editoriali.

Termini per la comunicazione dellesito del referaggio: entro un mese

Proposta di recensioni inedite

Scadenza: 31 maggio 2022

La rivista accetta e seleziona recensioni inedite redatte in una delle seguenti lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco, con unestensione massima di 20.000 caratteri spazi inclusi.

I contributi proposti per la pubblicazione devono essere inviati, in formato word alla mail: [email protected], e devono essere redatti seguendo le norme redazionali della rivista.

Linvio del testo deve essere corredato da una dichiarazione da parte dell’autore, in grado di attestare che il contributo non è stato pubblicato e non è stato sottoposto a valutazione con esito positivo in altre sedi editoriali.

La selezione delle recensioni viene effettuata dalla redazione della rivista.

Uscita prevista per: dicembre 2022